Archivio

Archivio Agosto 2006

..Non smettere….

30 Agosto 2006 Commenti chiusi


Danza con i miei pensieri
danza con il mio odore
volteggia con i miei sensi
con andamento elegante
mi entri nel sangue
muoviti al mio ritmo
la cadenza sono i battiti
i colori pervadono la stanza
e fanno da cornice
alla tua persona
ansimi,ansimo
dialoghiamo senza parlare
ci tocchiamo non solo
con i corpi
tu dentro me’
io dentro te’
senza barriere
senza spazio
anche i silenzi parlano
eccomi ,eccoti
uniti oltre
ogni cosa
da sempre e per sempre….

M. NON SMETTERE DI ABBRACCIARMI…….

Categorie:Senza categoria Tag:

…Sino alla sostanza..

29 Agosto 2006 Commenti chiusi


In ogni cosa ho voglia di arrivare SINO ALLA SOSTANZA
Nel lavoro, cercando la mia strada,nel tumulto del cuore.
Sino all’essenza dei giorni passati,
sino alla loro ragione,
sino ai motivi, sino alle radici,
sino al midollo…
Eternamente aggrappandomi al filo dei destini,degli avvenimenti,
SENTIRE,AMARE,VIVERE,PENSARE EFFETTUARE SCOPERTE..

Categorie:Senza categoria Tag: , ,

*.*++*.*Donne **+*-*+.*+

29 Agosto 2006 1 commento


Più dei tramonti, più del volo di un uccello, la cosa meravigliosa in assoluto è una donna in rinascita. Quando si rimette in piedi, dopo la catastrofe, dopo la caduta, che uno dice?è finita. No. Finita mai, per una donna. Una donna si rialza sempre, anche quando non ci crede, anche se non vuole. Non parlo solo dei dolori immensi, di quelle ferite da mina antiuomo che ti fa la morte o la malattia. Parlo di te, che questo periodo non finisce più, che ti stai giocando l’esistenza in un lavoro difficile, che ogni mattina hai un esame peggio che a scuola?.Te, implacabile arbitro di te stessa, che da come il tuo capo ti guarderà, deciderai se sei all’altezza o se ti devi condannare. Così ogni giorno e questo noviziato non finisce mai, e sei tu che lo fai durare. Oppure parlo di te, che hai paura anche solo di dormirci, con un uomo, che sei terrorizzata che una storia ti tolga l’aria, che non flirti con nessuno perché hai il terrore che qualcuno si infiltri nella tua vita. Peggio, se ci rimani presa in mezzo tu, poi ci soffri come un cane. Sei stanca. C’è sempre qualcuno con cui ti devi giustificare, che ti vuole cambiare, o che devi cambiare tu per tenertelo stretto, e così stai coltivando la solitudine dentro casa. Eppure te la racconti, te lo dici anche quando parli con le altre?.”io sto bene così, sto bene così, sto meglio così”?e il cielo si abbassa di un altro palmo.
Oppure con quel ragazzo ci sei andata a vivere, ci hai abitato Natali e Pasque, in quell’uomo ci hai buttato dentro l’anima, ed è passato tanto tempo e ce ne hai buttata talmente tanta, di anima, che un giorno cominci a cercarti dentro lo specchio, perché non sai più chi sei diventata.
Comunque sia andata, ora sei qui. E so che c’è stato un momento che hai guardato giù e avevi i piedi nel cemento. Dovunque fossi, ci stavi stretta. Nella tua storia, nel tuo lavoro, nella tua solitudine, ed è stata crisi. E hai pianto. Dio, quanto piangete. Avete una sorgente d’acqua nello stomaco. Hai pianto mentre camminavi in una strada affollata, alla fermata della metro, sul motorino. Così, improvvisamente. Non potevi trattenerlo.
E quella notte che hai preso la macchina e hai guidato per ore, perché l’aria buia ti asciugasse le guance.
E poi hai scavato, hai parlato?quanto parlate ragazze.
Lacrime e parole. Per capire, per tirare fuori una radice lunga sei metri che dia un senso al tuo dolore?.”perché faccio così?”?”com’è che ripeto sempre lo stesso schema?”?”sono forse pazza?”?Se lo sono chiesto tutte. E allora… vai, giù con la ruspa nella tua storia, a due, quattro mani, e saltano fuori migliaia di tasselli, un puzzle inestricabile.
Ecco, è qui che inizia tutto. Non lo sapevi? E’ da quel grande fegato che ti ci vuole per guardarti così, scomposta in mille coriandoli, che ricomincerai. Perché una donna ricomincia comunque. Ha dentro un istinto che la trascinerà sempre avanti.
Ti servirà una strategia, dovrai inventarti una nuova forma per la tua nuova “te”, perché ti è toccato di conoscerti di nuovo, di presentarti a te stessa. Non puoi più essere quella di prima, prima della ruspa?
Non ti entusiasma? Ti avvincerà lentamente, innamorarsi di nuovo di sé stessi o farlo per la prima volta è come un diesel, parte piano. Bisogna insistere, ma quando va in corsa… E’ un’avventura ricostruire sé stesse, la più grande. Non importa da dove cominci, se dalla casa, dal colore delle tende, o dal taglio dei capelli. Io ho sempre adorato donne in rinascita, per questo meraviglioso modo di gridare al mondo “sono nuova” con una gonna a fiori o con un fresco ricciolo biondo. Perché tutti devono vedere e capire?”attenti?il cantiere è aperto?stiamo lavorando per voi… ma soprattutto per noi stesse?”.
Più delle albe, più del sole, una donna in rinascita è la più grande meraviglia, per chi la incontra e per sé stessa.
E’ la primavera a novembre, quando meno te la aspetti

Categorie:Senza categoria Tag:

..Solo "CINQUE"….

29 Agosto 2006 Commenti chiusi



Stasera…le mani…le tue..
mani per amare, mani per cercare
mani che stringono cuori
mani mani mani
mani che vedono mani
che stringono mani
mani leggere
mani calde e complici
mani che sentono e trasmenttono
mani nelle mani, nella promessa di un domani
mani per nascondersi, mani per scoprirsi
mani per toccare: accarezzare e cercare
mani per un: stai qui, non andare via
mani per un: vai via e non tornare più
mani mani mani
e sarà ancora domani

Categorie:Senza categoria Tag: , ,

…Sotto ogni cielo..

29 Agosto 2006 1 commento


Un vero viaggio di scoperta non è cercare nuove terre ma avere nuovi occhi..

SIEMPRE PURA VIDA…e noi lontani da tutti e tutto
…pensi che non lo sogno come te amore mio??

Categorie:Senza categoria Tag: , ,

..Lui lo sa’ vero V….???

28 Agosto 2006 Commenti chiusi


Ho guardato dentro una bugia
e ho capito che è una malattia
che alla fine non si può guarire mai
e ho cercato di convincermi
… che tu non ce l’hai.

E ho guardato dentro casa tua
e ho capito che era una follia
avere pensato che fossi soltanto mia
e ho cercato di dimenticare
di non guardare.

E ho guardato la televisione
e mi è venuta come l’impressione
che mi stessero rubando il tempo e che tu…
… che tu mi rubi l’amore
ma poi ho camminato tanto e fuori
c’era un gran rumore…
che non ho più pensato a tutte queste cose.

E ho guardato dentro un’emozione
e ci ho visto dentro tanto amore
che ho capito perché non si comanda al cuore.

E va bene così…
senza parole… senza parole…
E va bene così, senza parole
E va bene così, senza parole

E guardando la televisione
mi è venuta come l’impressione
che mi stessero rubando il tempo e che tu…
che tu mi rubi l’amore
ma poi ho camminato tanto e fuori
c’era un grande sole
che non ho più pensato a tutte queste cose…

E va bene così…
senza parole… senza parole…
E va bene così, senza parole
E va bene così, senza parole

Categorie:Senza categoria Tag:

..Ritrovarsi..

28 Agosto 2006 9 commenti


E? come incontrarsi; ma al momento giusto, in tempi che si sono fatti accoglienti, disponibili, esperti, perché possa funzionare e coinvolgere dall?intimo meandro dell?attenzione.
Ritrovarsi è tipico che accada nella seconda età, quando si ha sbagliato o si ha scelto con inadeguatezza. Quando la maturità gioca il suo ruolo crudele nel creare le differenze e generare la determinazione per nuove scelte.
Ritrovarsi è un secondo incontro, dovesi crea un legame che vale e che può durare.
Le persone cambiano, è vero. Ma non troppo; quando si amano hanno la capacità di crescere insieme, parallelamente. Quando nella relazione prevale la competizione, c?è sempre qualcuno che cresce. O crede di crescere, per la sua strada.
Eppoi si può rimanere insieme anche cambiando, perché no? Non è detto che vengano coinvolti i principi ed i valori fondamentali della relazione.
Ci si ritrova quando la vita ci ha insegnato a conoscere i propri limiti ed ampliare quelli dell?altro, a distinguere le esigenze dalle smanie, le aspettative dalle velleità.
Ritrovarsi, che meraviglia!
Ci ritroviamo un amore speciale, un amore salvato, un amore che ha resistito sotto le macerie della stupidità perché ha creduto alla transitorietà di quella stupidità, dando un?altra prova di quanto sia grande e forte, l?amore quando è autentico..

Categorie:Senza categoria Tag:

….Mattina tra le lenzuola…

28 Agosto 2006 1 commento


…..NIENTE DI PIU’ BELLO……

Categorie:Senza categoria Tag: ,

…Luna…

28 Agosto 2006 Commenti chiusi


occhio vigile nella notte osserva incantata nel chiarore delle stelle..ferma immobile..coperta dal suo velo bianco di seta la trovo travolgente ..affascinante e tetra.. bugiarda ..Sta li’ ad aspettare il suo Sole ..che ogni giorno lascia il tempo per trovarla..non lo incontrerà mai come davvero vorrebbe .. un amore lontano..i due opposti fanno da padroni..
allora mia Luna il mio Sole dov’è..?

Categorie:Senza categoria Tag:

Bacio

28 Agosto 2006 Commenti chiusi


Ti sussurrerò un bacio,lo farò piano, con dolcezza,
senza che tu te ne accorga..
Le mie labbra cercheranno il tuo volto
per disegnare i suoi contorni
e trasferirvi i sentimenti che hai scatenato
nel mio animo.
Ci metterò tutto l’amore del mondo,
ti donerò amicizia e serenità.
Le mie labbra cercheranno le tue in un inebriante gioco
di emozioni che non avrà mai fine.
Volerò oltre l’immaginazione
verso un mondo nello spazio ignoto
dove la libertà inebria lo spirito e
mille desideri si intrecciano tra di loro
in un sottile gioco di pensiero
per rivivere in un intenso attimo d’amore.
Ti donerò le chiavi del giardino dei sogni,
quel luogo segreto sepolto nel tempo,
dove sapevo che un giorno saresti entrato
per posarvi un frammento di felicità.
Porterò sempre con me le tue parole,
custodirò il suono della tua voce
per ascoltarti in giornate senza sole.
Vorrei amarti come non ho mai saputo,
come si amano le cose più belle.
Vorrei amarti oltre la stessa vita,
come le cose più eteree ed impalpabili,
nell’ombra tra anima e cuore.
E mi illudo che sarai sempre là ad aspettarmi
nel mondo di fantasia che abbiamo costruito per noi,
dove vivrà per sempre il nostro
amore senza limiti.

Categorie:Senza categoria Tag: